22 novembre 2019
Aggiornato 10:00

Salvini indagato per aver diffamato Carola Rackete: «Denunciato da una comunista tedesca? E' una medaglia»

Per questa accusa è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Roma l'ormai ex ministro dell'Interno Matteo Salvini

L'ex Ministro dell'Interno, Matteo Salvini
L'ex Ministro dell'Interno, Matteo Salvini ANSA

ROMA - Diffamazione. Per questa accusa è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Roma l'ormai ex ministro dell'Interno Matteo Salvini. Secondo quanto si è appreso la contestazione è frutto della denuncia presentata a luglio scorso dalla comandante della Sea Watch 3, Carola Rackete. Gli atti - si sottolinea a piazzale Clodio - sono stati inviati per competenza territoriale dai pm di piazzale Clodio alla Procura di Milano. Nella esposto-querela, dove si chiedeva il sequestro degli account social di Salvini, erano riportati alcuni post e diversi commenti da parte di utenti contro la Rackete.

Salvini: «Denunciato da una comunista tedesca? E' una medaglia»

«Denunciato da una comunista tedesca, traghettatrice di immigrati, che ha speronato una motovedetta della Finanza: per me è una medaglia! Io non mollo, mai», così l'ex ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini commenta sul suo profilo Facebook l'iscrizione nel registro degli indagati con l'accusa di diffamazione, contestazione frutto della denuncia presentata a luglio scorso dalla comandante della Sea Watch 3, Carola Rackete.

Indagato per diffamazione: fascicolo al pm Serafini

E' il pm Giancarla Serafini la titolare dell'inchiesta che vede l'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini indagato per diffamazione nei confronti di Carola Rackete. Il fascicolo, aperto dai magistrati della Procura di Roma dopo la denuncia presentata a luglio dalla comandante della Sea Watch 3, nelle scorse settimane è stato trasferito per competenza territoriale a Milano, città di residenza del leader della Lega, ed è stato assegnato al pm Serafini: spetterà a lei valutare la posizione dell'ex ministro e decidere se convocarlo in Procura. Lo stesso Salvini potrebbe chiedere di essere ascoltato per difendersi nel merito. Il magistrato dovrà anche decidere se inoltrare all'ufficio gip istanza di sequestro degli account social di Salvini, così come chiesto dai legali di Carola Rackete nella denuncia contro l'ex numero uno del Viminale.