23 febbraio 2024
Aggiornato 14:00
Elezioni regionali

La Basilicata passa al centrodestra, Vito Bardi governatore. Staccato il centrosinistra, terzo il M5S

Il centrodestra a trazione leghista ottiene un nuovo successo alle regionali. Anche se lo spoglio in Basilicata è ancora in corso, i dati in arrivo dalle sezioni confermano solidamente il quadro tracciato dalle proiezioni

Video Agenzia Vista

ROMA - Dopo l'Abruzzo e la Sardegna anche la Basilicata (in questo terzo test di regionali del 2019) passa dal centrosinistra al centrodestra. All'ex generale della Guardia di Finanza, Vito Bardi, manca solo la conferma dei dati definitivi per conquistare ufficialmente la poltrona di presidente della Regione che negli ultimi 25 anni è stata nelle mani del centrosinistra.

Bardi sarà il nuovo governatore

Ma se le proiezioni e la tendenza che emerge dallo scrutinio dei primi dati saranno confermate, Bardi (candidati di Forza Italia) sarà il nuovo governatore con oltre il 40% dei consensi. Confermata anche la tenuta del centrosinistra con Carlo Trerotola al 33,2%. Crolla il Movimento 5 Stelle fermo al 20% con Antonio Mattia mentre Valerio Tramutoli di Basilicata Possibile viaggia al 5%.

Esulta Berlusconi

«Evviva, la Basilicata si è data finalmente un buon governo!» ha scritto sui social Silvio Berlusconi. «I lucani hanno risposto presente. La Lucania è pronta per il cambiamento. Oggi abbiamo scritto la storia» ha dichiarato Vito Bardi. «Dopo tanti anni di centrosinistra - ha proseguito - il centrodestra ha scelto la via del riscatto. Sono lucano e uomo delle istituzioni e sono onorato. Chiamerò Berlusconi, Salvini e la Meloni subito. La campagna elettorale è terminata. E' stata un'esperienza splendida, sono felice. Scusatemi, sono emozionato. Al primo posto nella mia agenda ci sarà il lavoro».

Bardi: abbiamo scritto la storia

«I lucani hanno risposto presente. La Lucania è pronta per il cambiamento. Oggi abbiamo scritto la storia». Lo ha dichiarato Vito Bardi, avviandosi alla vittoria delle elezioni regionali in Basilicata alla guida del centrodestra. «Dopo tanti anni di centrosinistra - ha proseguito - il centrodestra ha scelto la via del riscatto. Sono lucano e uomo delle istituzioni e sono onorato. Chiamerò Berlusconi, Salvini e la Meloni subito. La campagna elettorale è terminata. E' stata un'esperienza splendida, sono felice. Scusatemi, sono emozionato. Al primo posto nella mia agenda ci sarà il lavoro».

Sereni (Pd): Nuovo bipolarismo con crollo M5S

«Se le proiezioni verranno confermate, il voto in Basilicata ribadisce, con il crollo del M5S, il riproporsi di un nuovo bipolarismo, con un centrodestra guidato dalla Lega di Salvini ed un centrosinistra che conferma la sua netta ripresa rispetto alle elezioni politiche dello scorso anno. A pochi giorni dal voto in Basilicata c'erano 4 candidati e sembrava impossibile, di fronte alle difficili condizioni venutesi a creare, per noi recuperare. La strada è ancora lunga, ma è quella giusta: cambiare, ricostruire e radicare una nuova alleanza». Così in una nota Marina Sereni coordinatrice enti locali del Partito Democratico.