15 novembre 2019
Aggiornato 14:30

I buoni propositi di Laura Boldrini per il 2019

Dopo la lista del «non fatto» in risposta a quella del «fatto» di Luigi Di Maio, l'ex presidente della Camera lancia via Facebook i suoi buoni propositi per il 2019

ROMA - Dopo la lista del «non fatto» in risposta a quella del «fatto» di Luigi Di Maio, ecco che Laura Boldrini lancia via Facebook i suoi buoni propositi per il 2019. Parte con quelli «da mamma»«Da mamma mi auguro di passare molto più tempo con mia figlia, che è lontana e mi manca tantissimo» dice Boldrini. «Quest'anno il primo proposito è dedicato a lei».

Come Deputata

Come deputata dell'opposizione invece annuncia che continuerà a battersi contro «ogni provvedimento che miri ad aumentare la disuguaglianza nel nostro Paese e ogni provvedimento che voglia discriminare o non rispettare i diritti di tutti e di tutte».

Come donna progressista

Poi l'augurio «come donna progressista»: «Cercherò di fare di tutto per unire l'area progressista del nostro Paese» e si augura che ogni persona «responsabile che fa politica» in questa progressista «capisca quanto è alta la posta in gioco», riuscendo a superare le divisioni e i distinguo. «Solo unendo le forze possiamo farcela perché serve un’alternativa che guardi al futuro senza paura».