18 febbraio 2019
Aggiornato 05:30
Regionali Sicilia

Renzi: la Sicilia non è cavia per le elezioni nazionali

Il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi ha voluto lanciare un messaggio dal suo minitour di due giorni in Sicilia per tenere a battesimo la candidatura del rettore di Palermo Fabrizio Micari a presidente della Regione

RAGUSA - «La Sicilia è la regione che ha bisogno di un governo per ripartire con forza e determinazione». E' questo il messaggio che il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi ha voluto lanciare dal suo minitour di due giorni in Sicilia per tenere a battesimo la candidatura del rettore di Palermo Fabrizio Micari a presidente della Regione. A tenere banco, naturalmente sono state le elezioni regionali, che per Renzi non sono uno stress test delle coalizioni in vista delle politiche del 2018.
«La Sicilia non è la cavia per le elezioni nazionali. La Sicilia è la regione che ha bisogno di un governo per ripartire con forza e determinazione. Ne ha bisogno. E ne ha bisogno l'Italia. Se il Veneto, l'Emilia e la Lombardia fanno più delle regioni tedesche, se al nord le cose portano a 900mila posti di lavoro in più, se Napoli ha fatto 2,4% in più sul Pil rispetto lo scorso anno, noi abbiamo in Sicilia il problema principale. E quindi l'isola va governata. A voi la scelta. Io non avrei alcun dubbio, e penso che chi fa un dibattito politico nazionale sulla pelle dei siciliani fa una grave ingiustizia. Poi tra 6 mesi ci saranno le elezioni nazionali? Voterete per chi vi pare. Ma le elezioni regionali votate per il candidato più compatte e più forte».
Nonostante tra cittadini e simpatizzanti dem il candidato Micari non sia molto conosciuto, l'ex premier è convinto che ce la possa fare: E' una grande opportunità, dipende dai siciliani.