21 gennaio 2021
Aggiornato 21:00
Il video-editoriale

Don Abbondio Gentiloni col blocco navale in Libia vuol farci vedere lucciole per lanterne

Sotto il peso dell'opinione pubblica il sonnacchioso Gentiloni ha dovuto far finta di voler mandare le navi della marina militare per contrastare l'opera degli scafisti. In realtà...

ROMA - Sotto il peso dell'opinione pubblica il sonnacchioso Gentiloni ha dovuto far finta di voler mandare le navi della marina militare per contrastare l'opera degli scafisti. In realtà Gentiloni tutto vuol fare fuorchè cercare di bloccare il fenomeno perchè il mostrare i muscoli, seppure per l'interesse della nazione, non è ben visto da una certa sinistra che pur lo sostiene e può essere rischioso per via di tutte le variabili che possono andar storto. Ma l'opinione pubblica preme, gli altri stati europei non lo aiutano e per il nostro Don Abbondio è giunta, suo malgrado, l'ora delle decisioni irrevocabili.

Cosa si inventa
- intanto manderà solo 2 navi, è giusto che i nostri lettori sappiano che la Libia ha 1.770 km di coste, quindi ad ogni nave spettano circa 900 km la distanza che in linea d'aria separa Milano da Palermo;
- le navi non potranno bloccare direttamente gli scafisti, c'è il rischio che qualcuno si faccia male, pensate se vi fosse un accidentale speronamento o nascesse un conflitto a fuoco e dei migranti dovessero morire per colpa della nostra marina;
- i soldati, se dovessero avvistare un gommone, prima di avvisare la guardia costiera libica dovranno aver ottenuto ampie garanzie che i migranti saranno trattati nel rispetto dei diritti umani, altrimenti spallucce;
- mentre i militari attenderanno l'arrivo della guardia costiera libica dovranno sperare che non passi una nave delle ong a raccattare i migranti, altrimenti glieli prenderanno sotto il naso e li porteranno in Italia e la nostra marina, ca va cans dire, potrà mica intervenire contro un'imbarcazione di Medici senza frontiere. Insomma, questa missione, se mai partirà, rischia di essere una buffonata, per i nostri soldati sarebbe più dignitoso fare una sana obiezione di coscienza.