16 giugno 2019
Aggiornato 22:30
Il giorno dopo la marcia

Immigrazione, oltre 2100 salvataggi nel Mediterraneo in 24 ore

Duemilacentoventuno migranti sono stati tratti in salvo nelle ultime ore nel Mediterraneo Centrale, in diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma

ROMA - Duemilacentoventuno migranti sono stati tratti in salvo nelle ultime ore nel Mediterraneo Centrale, in diverse operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma. I migranti si trovavano a bordo di 17 imbarcazioni, tra gommoni e altri tipi di natanti. Le operazioni di soccorso sono proseguite per tutta la notte di venerdì 19 maggio e si sono concluse alle prime luci dell'alba di sabato; recuperato anche un corpo privo di vita. Si sono resi necessari, inoltre, 7 trasporti sanitari d'urgenza, effettuati con le motovedette della Guardia Costiera, a favore di altrettanti migranti, tra i quali un neonato di 45 giorni. Alle operazioni hanno preso parte le Navi Diciotti e Peluso della Guardia Costiera, la nave spagnola Canarias e la nave Iuventa della ong Jugend Rettet oltre a 2 navi mercantili e See Fuchs della ong Sea Eye. Secondo il ministero dell'Interno, sono circa 46mila i migranti che hanno raggiunto le coste italiane dall'inizio del 2017.