16 gennaio 2022
Aggiornato 22:30
Ex Moi

Migrante ucciso all'ex Moi, parla Salvini: «Mercoledì incontrerò Appendino»

Il Questore Messina ha fatto sapere che il delitto non inciderà sulle modalità di sgombero delle palazzine occupate. Lunedì prevista fiaccolata di Fratelli d'Italia

TORINO - Caos ex Moi. L'omicidio di Andrew Yamin, 34enne nigeriano ucciso da ignoti, fa tornare prepotentemente alla ribalta il caso delle palazzine occupate. L'ultima persona in ordine cronologico a parlare è stato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini: «Non abbassiamo la guardia, conosciamo la situazione e mercoledì vedrò il sindaco Chiara Appendino».

Parla il Questore Messina

Intanto il Questore di Torino, Francesco Messina, ha spiegato che l'omicidio non avrà alcuna ripercussione sullo sgombero: «Ciò che è accaduto è un fatto criminale, da tenere separato dallo sgombero. Non inciderà sulla procedura». Intanto Fratelli d'Italia ha annunciato per lunedì 21 gennaio una fiaccolata per dire basta all'ex Moi, simbolo di illegalità a Torino.