23 agosto 2019
Aggiornato 12:30
Ex Moi

Migrante ucciso all'ex Moi, parla Salvini: «Mercoledì incontrerò Appendino»

Il Questore Messina ha fatto sapere che il delitto non inciderà sulle modalità di sgombero delle palazzine occupate. Lunedì prevista fiaccolata di Fratelli d'Italia

Migrante ucciso all'ex Moi, parla Salvini: «Mercoledì incontrerò Appendino»
Migrante ucciso all'ex Moi, parla Salvini: «Mercoledì incontrerò Appendino» ANSA

TORINO - Caos ex Moi. L'omicidio di Andrew Yamin, 34enne nigeriano ucciso da ignoti, fa tornare prepotentemente alla ribalta il caso delle palazzine occupate. L'ultima persona in ordine cronologico a parlare è stato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini: «Non abbassiamo la guardia, conosciamo la situazione e mercoledì vedrò il sindaco Chiara Appendino».

Parla il Questore Messina

Intanto il Questore di Torino, Francesco Messina, ha spiegato che l'omicidio non avrà alcuna ripercussione sullo sgombero: «Ciò che è accaduto è un fatto criminale, da tenere separato dallo sgombero. Non inciderà sulla procedura». Intanto Fratelli d'Italia ha annunciato per lunedì 21 gennaio una fiaccolata per dire basta all'ex Moi, simbolo di illegalità a Torino.