18 novembre 2018
Aggiornato 05:00

Roma, incendio in ospedale: pazienti evacuati

L'incendio è scoppiato intorno alle 4.30: i vigili del fuoco sono intervenuti nella clinica Villa San Pietro, sulla Cassia
Vigili del fuoco all'esterno dell'ospedale Villa San Pietro
Vigili del fuoco all'esterno dell'ospedale Villa San Pietro (Massimo Percossi | ANSA)

ROMA - Incendio all'ospedale Villa San Pietro sulla Cassia a Roma: evacuati alcuni pazienti, ma nessun ferito. L'incendio è scoppiato intorno alle 4.30, i vigili del fuoco subito intervenuti hanno spento le fiamme, evacuato pazienti a scopo precauzione e riportato la situazione sotto controllo. Secondo le prime ricostruzioni l'incendio è partito dal blocco sala operatoria, da due locali adibiti a ripostiglio, probabilmente da un generatore. Un incendio non di grande dimensioni che però ha invaso di fumo il nosocomio. Sei persone ricoverate in sala rianimazione sono state trasferite, tre al Gemelli, tre al San Giovanni e a Civitavecchia. Rimangono problemi all'impianto elettrico e si sta valutando il trasferimento di tutti i pazienti. Sono intervenute 5 squadre dei vigili del fuoco, con il supporto dei nuclei Nbcr, che sono ancora al lavoro per ultimare l'intervento e accertare le cause dell'incendio. Sul posto anche ambulanze del 118 per il trasferimento dei pazienti e la polizia.

La situazione
Dopo l'incendio causato da un corto circuito ad un generatore, l'ospedale Villa San Pietro di Roma è senza energia elettrica, fuori uso anche i generatori e tutti pazienti, circa 400, sono pronti per essere trasferiti. Lo rende noto l'assessorato alla Sanità e l'Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, che spiega: «La situazione all'ospedale Villa San Pietro, che da questa notte ha subito un incendio a causa di un corto circuito nel Nucleo centrale che ha messo fuori uso l'intero impianto elettrico e i generatori di emergenza, è costantemente monitorata». E «sono stati già liberati sia il pronto soccorso che il reparto di pediatria. Si stanno trasferendo tutti i pazienti ad alta complessità dalla terapia intensiva e sono state allertate tutte le strutture che riceveranno i pazienti con un codice di priorità, per i più piccoli è stato allertato anche il Bambino Gesù». Mentre «per i pazienti che sono in condizione di essere dimessi si sta procedendo alle dimissioni».

Trasferimento dei pazienti in corso
Il trasferimento dei pazienti dell'ospedale Villa San Pietro sarà infatti necessario se non si potrà ripristinare l'impianto l'elettrico. E nell'attesa delle verifiche la Regione Lazio ha predisposto il piano dei trasferimenti e attivato l'unità di crisi. L'incendio, per quanto un rogo di modesta entità, ha sviluppato un fumo denso all'interno dell'ospedale. Sono subito scattati il piano di emergenza e tutti i servizi di soccorso e antincendio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed è stata istituita prontamente l'Unità di crisi coordinata dall'Ares 118 per il trasferimento dei pazienti presso gli altri ospedali limitrofi che sono stati tutti allertati.