16 novembre 2018
Aggiornato 16:30

La svolta «sovranista» di Lorella Cuccarini, ed è subito guerra social

Fa discutere sui social la svolta «sovranista» della «più amata dagli italiani» dopo l'intervista a La Verità
La showgirl 53enne Lorella Cuccarini
La showgirl 53enne Lorella Cuccarini (Matteo Bazzi | ANSA)

ROMA - Fa discutere sui social la svolta «sovranista» di Lorella Cuccarini, che in una intervista a La Verità racconta: «Ho votato per una delle due forze al governo». La più amata dagli italiani spiega di aver letto «Gli Stregoni» di Marcello Foa. «Illuminante. Il libro di Foa mi è stato consigliato da mia sorella e mi ha molto colpito. Due anni fa ho letto Il mondo nuovo di Aldous Huxley e mi si è aperta la finestra del ragionamento sulle utopie negative». Poi la 53enne showgirl aggiunge: «Pochi giorni fa ho letto un sondaggio: una delle paure più grandi degli italiani è lo spread. Non possiamo vivere con l’incubo dello spread. L’ho capito persino io!».

Sulla Ue idee chiare
La Cuccarini anche sull’Unione Europea ha le idee chiarissime: «Viviamo una Unione divisa dagli egoismi, costruita sulla speculazione dei grandi mercati. Non c’è etica, c’è troppa finanza. Sovranità sembra diventata una brutta parola. Eppure il concetto è scritto nel primo articolo della nostra Costituzione».

Twitter si rivolta
Immediata la rivolta social. Su Twitter arrivano le polemiche e c’è chi va giù duro, come Klaspior: «Del resto ti eri già qualificata #omofoba tempo fa, #razzismo e #fascismo non fanno che completare il quadro della tua miseria umana». Andrea Sambucco aggiunge: «Dopo aver ascoltato le autorevoli opinioni di Smaila, Bracconieri, Jerry Calà, Pavone ed Orietta Berti mancava quella di @LCuccarini per completare la collezione dei frustrati in cerca di nuova gloria: abbè che non lavora da Fantastico 5, però un minimo di ritegno potrebbe averlo».