16 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Sarà il sindaco Bucci il commissario straordinario per Genova

Nella sfida alla nomina il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti 'batte' Matteo Salvini, che aveva sponsorizzato il nome di Claudio Gemme
Il sindaco di Genova Marco Bucci (D) e il presidente della regione Liguria Giovanni Toti
Il sindaco di Genova Marco Bucci (D) e il presidente della regione Liguria Giovanni Toti (ANSA/LUCA ZENNARO)

GENOVA - Sarà il sindaco Marco Bucci il commissario straordinario per Genova. Il primo a dare l'annuncio è stato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, su Facebook. Poi sono arrivate la parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dalla Loggia del Sacro convento di Assisi in occasione delle celebrazioni per San Francesco, patrono d'Italia: «Permettetemi di rivolgere un pensiero ai genovesi e alla loro città, ferita dal tragico crollo del Ponte Morandi. Da quel giorno non abbiamo nemmeno per un minuto smesso di lavorare per restituire a Genova il ponte e garantire il pieno ritorno alla normalità. E sono davvero lieto di annunciare che è pronto a Roma il decreto che firmerò nel pomeriggio che nominerà il commissario straordinario nella figura che abbiamo ritenuto più idonea, il sindaco di Genova, Marco Bucci. Oggi entriamo in una nuova fase, quella della ricostruzione».  

La scelta di Marco Bucci
A sbloccare la situazione una telefonata, questa mattina, tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Una scelta che sicuramente non sarà piaciuta al ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che più volte aveva apertamente sponsorizzato Claudio Gemme, tanto che ieri sera aveva spiegato di non avere alcuna notizia che il nome del primo cittadino genovese fosse sul tavolo del premier.

Lunedì gli abitanti della zona rossa in piazza
Intanto gli abitanti della Valpocevera hanno organizzato per lunedì prossimo, 8 ottobre, la prima manifestazione di piazza dopo il 14 agosto. Chiedono «la riapertura delle strade di sponda», vogliono «difendere i posti di lavoro» e «tutelare il diritto alla salute». Vi parteciperanno anche gli abitanti e i commercianti del quartiere Certosa confinante con la zona rossa, preoccupati per un rione che si «sta spegnendo».

Una scelta che piace a Forza Italia
«Finalmente il governo ha preso una decisione. La scelta del sindaco Marco Bucci come commissario straordinario per la ricostruzione ricade su una persona che ha dimostrato sul campo grandi capacità. Era una scelta di buon senso che avrebbe dovuto essere fatta da subito». È quanto scrivono in una nota i deputati liguri di Forza Italia Roberto Cassinelli, Roberto Bagnasco, Manuela Gagliardi e Giorgio Mulè. «Finora il lavoro sinergico tra Comune e Regione, tra sindaco e governatore Toti, ha portato dei risultati straordinari in termini di tempo e di soluzioni per l'emergenza. Una decisione che doveva essere anticipata, ma questo governo a trazione pentastellata ormai ci ha abituati a continui dietrofront sulle questioni più delicate. Forza Italia e i parlamentari liguri sosterranno in ogni sede l'operato dei due commissari, Toti per l'emergenza e Bucci per la ricostruzione e si impegneranno per modificare il decreto ampiamente insufficiente».