3 aprile 2020
Aggiornato 23:30
Società

Videosorveglianza negli asili, c'è l'ok della Camera alla procedura d'urgenza. Esulta Forza Italia

L’Aula della Camera ha approvato all’unanimità la procedura d’urgenza per la proposta di legge sulla videosorveglianza negli asili

Le immagini di abusi sui bambini di un asilo di Vercelli riprese dalle telecamere di videosorveglianza
Le immagini di abusi sui bambini di un asilo di Vercelli riprese dalle telecamere di videosorveglianza Polizia di Stato

ROMA - L’Aula della Camera ha approvato oggi all’unanimità la procedura d’urgenza per la proposta di legge sulla videosorveglianza negli asili: proposta presentata da Forza Italia i cui deputati esultano per il risultato ottenuto. La legge si intitola «Misure per prevenire e contrastare condotte di maltrattamento o di abuso, anche di natura psicologica, in danno dei minori negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia e delle persone ospitate nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità e delega al Governo in materia di formazione del personale». Un «importante passo in avanti con il via libera dell’Aula alla procedura d’urgenza per introduzione sistemi di videosorveglianza a prima firma Calabria di cui sono cofirmatario" scrive su Twitter Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, "ancora una volta Fi porta avanti proposte di buon senso e a difesa dei più deboli».

Troppi abusi
«Un'ottima notizia quella del via libera della Camera alla procedura d’urgenza per la discussione della proposta di legge sulla videosorveglianza a prima firma Calabria» dice Valentina Aprea, deputata di Forza Italia e cofirmataria della proposta di legge sulla videosorveglianza. «Siamo assolutamente a favore di questa proposta, che sosterremo con forza e determinazione affinché diventi legge al più presto. Non si può più attendere: sono troppi i casi di violenza che vedono coinvolti i bambini nelle scuole così come gli anziani nelle strutture di riposo. Si tratta semplicemente di una misura a tutela delle fasce più deboli. Brava Annagrazia, che con caparbietà sta portando avanti questa battaglia di civiltà, per la sicurezza dei nostri figli e dei nostri cari», conclude. 

Protezione dei più deboli
«Grazie alla proposta di Forza Italia e all’unanime condivisione di tutte le forze politiche a procedere celermente, a breve i soggetti più deboli, troppo spesso vittime di abusi, avranno tutele adeguate per la propria sicurezza e incolumità», osserva in una nota, il deputato di Forza Italia Stefano Mugnai. «Forza Italia si batte da tempo per l’introduzione di sistemi di videosorveglianza negli asili e in strutture socio-assistenziali per anziani e disabili per prevenire abusi e maltrattamenti ai danni dei più deboli. Bene l’approvazione all’unanimità della procedura d’urgenza per la discussione della nostra proposta di legge a prima firma Calabria e di cui sono convintamente cofirmatario» conclude l'azzurro Alessandro Cattaneo.

Videosorveglianza anche nelle case di riposo
La dichiarazione d'urgenza potrebbe rappresentare il primo passo per un "celere esame ed una rapida approvazione" della proposta del gruppo di Forza Italia, presentata dall’on. Calabria e sottoscritta dal deputato di Forza Italia Felice Maurizio D’Ettore. Il provvedimento affronta in modo ragionevole ed esaustivo il tema della videosorveglianza per la tutela dei soggetti più deboli ed è necessario per contrastare "in ogni modo quella che è, ormai, diventata una vera e propria emergenza sociale». Da estendersi dunque anche agli anziani nelle case di riposo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal