4 agosto 2020
Aggiornato 19:00
Movimento 5 stelle

Lo sfogo di Andrea Mura: «Io 'politico in barca'? Il M5s mi ha solo usato e scaricato»

L'attacco del deputato ormai ex grillino: «Non hanno verificato i fatti. Hanno usato la mia popolarità per vincere in Sardegna. E ora?»

Andrea Mura a bordo della Vento di Sardegna
Andrea Mura a bordo della Vento di Sardegna ANSA

ROMA - «Il Movimento Cinque Stelle ha usato la mia popolarità di sportivo e di velista internazionale per vincere la campagna elettorale uninominale contro un avversario fortissimo: l'ex governatore della Sardegna Cappellacci di Forza Italia. A fronte di un'accusa gravissima e totalmente falsa dello stesso Cappellacci - l'avversario politico da me pesantemente battuto alle elezioni - il Movimento non solo non mi ha difeso ma non mi ha nemmeno consultato, scaricandomi in meno di due ore». Il deputato e velista Andrea Mura, espulso dal Movimento 5 stelle per le troppe assenze, affida a una nota il suo pensiero. E parte all'attacco del Movimento responsabile, secondo lui, di aver solo «usato» per battere Cappellacci.

Mura si difende
«Ho assunto e portato avanti il mandato di parlamentare con la massima serietà e nel pieno rispetto delle istituzioni», rivendica Mura, che aggiunge: «Ho partecipato alla stragrande maggioranza delle sedute della Camera. Sono mancato ad alcune sedute per lavorare sul territorio. Ad esempio, per risolvere i problemi burocratici che hanno bloccato l'apertura della base nautica di Cagliari, scelta da Luna Rossa per la prossima sfida di Coppa America. Un evento importantissimo, non solo per lo sport ma per l'economia italiana e della Sardegna».

«Io, vittima delle fake news»
Inoltre, continua Andrea Mura, «voglio smentire un'altra fake news: la mia barca è ferma a Cagliari da settembre scorso, tutti lo possono verificare. Lo sport e il mare mi hanno insegnato la lealtà, l'impegno e il sacrificio. Questi sono i valori a cui mi sono sempre ispirato, purtroppo non sono i valori di tutti».