19 agosto 2018
Aggiornato 23:00

I primi effetti della lettera di Conte: dopo Malta e Francia anche la Germania accoglierà 50 migranti

Dopo Malta e Francia anche la Germania accoglierà 50 dei 450 migranti. La Repubblica Ceca invece dice no
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell'Interno Matteo Salvini
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell'Interno Matteo Salvini (ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

ROMA - Anche la Germania, dopo Francia e Malta, ha dato la sua disponibilità ad accogliere 50 dei 450 migranti recuperati venerdì al largo di Lampedusa. È quanto si apprende da fonti di governo che considerano «un successo» la reazione dei paesi Ue all’appello italiano. Ieri il presidente del Consiglio Giuseppe Conte aveva scritto ai presidenti di commissione e Consiglio Ue, Jean-Claude Juncker e Donald Tusk, e ai leader dei paesi Ue chiedendo di applicare le conclusioni del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno e di dare la propria disponibilità per una redistribuzione immediata dei migranti attualmente su due navi Frontex e guardia di finanza. 

Un'ottica multilivello
"Il governo italiano e quello tedesco hanno concordato che la Germania accoglierà 50 dei 450 migranti diretti in Italia e trasbordati su due navi militari. La disponibilità della Germania rientra in un'ottica di futura cooperazione bilaterale in materia di asilo». Lo spiega in una nota Palazzo Chigi. Fonti vicine al governo inoltre spiegano che "da parte dell'Italia non è stata data alcuna disponibilità ad accettare i secondary movement provenienti dalla Germania. D'ora in poi si lavorerà in un'ottica europea multivello capace di recepire i principi di condivisione e responsabilità reciproca così come prevedono le conclusioni dell'ultimo Consiglio europeo".

Il no della Repubblica Ceca
Diversa invece la risposta del premier della Repubblica ceca, Andrej Babis, che ha detto oggi di considerare «una strada per l’inferno» la richiesta dell’Italia ai Paesi dell’Ue di accogliere parte dei 450 migranti presenti su due navi Frontex. «Come altri premier europei, ho avuto una copia della lettera del premier italiano (Giuseppe) Conte… in cui chiede che l’Unione europea si faccia carico di alcune delle 450 persone ora bloccate in mare – ha scritto su Twitter – tale approccio è una strada per l’inferno». Questo approccio, ha aggiunto, «incita solo i trafficanti e aumenta i loro profitti», e la Repubblica ceca «non prenderà nessun migrante». «Dobbiamo aiutare i migranti nei paesi da cui provengono, oltre i confini europei, per impedire loro di iniziare il loro viaggio».