Taser per tutti gli agenti: così Gabrielli dopo le accuse al poliziotto che ha sparato per difendere un collega

La decisione dopo che un agente di Polizia ha ucciso, con un colpo di pistola, un giovane che aveva accoltellato un altro poliziotto
Gli agenti verranno dotati di taser
Gli agenti verranno dotati di taser (ANSA/POLIZIA)

GENOVA - Pronti i taser per gli agenti: l’annuncio a rriva a due giorni dalla tragica vicenda del ventenne originario dell’Ecuador ucciso domenica scorsa a Genova dalla Polizia per difendere un poliziotto. «Abbiamo terminato l’iter per dotare tutto il nostro personale di taser. Inizieremo a breve una sperimentazione sul campo per sottolineare che l’amministrazione è attenta alla sicurezza del nostro personale, senza arrecare eccessivo danno alle persone che dovessero trovarsi al di là della barricata» ha spiegato il capo della polizia, Franco Gabrielli, oggi a Genova per partecipare al convegno nazionale «Sicurezza democratica e collaborazione dei cittadini. Dagli anni di piombo alla prossima sconfitta del terrorismo internazionale», organizzato dal sindacato di polizia Silp Cgil e dalla Camera del Lavoro Metropolitana del capoluogo ligure.

Prima i Carabinieri, poi la Guardia di Finanza
Si comincerà in diverse città italiane con l’Arma dei carabinieri e in parte la Guardia di Finanza - ha sottolineato Gabrielli - poi il taser sarà fornito in dotazione alle forze dell’ordine su tutto il territorio nazionale. L’iter era iniziato alla fine del 2014 e ora verrà avviata una sperimentazione operativa sul campo perché sono armi "che devono essere assegnate con una certa modalità».

Il tweet di Salvini
«Non solo da ministro, ma da cittadino italiano e da papà sarò vicino in ogni modo possibile a questo poliziotto che ha fatto solo il suo dovere salvando la vita a un collega» ha scritto su Twitter, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, allegando il link alla notizia riportata proprio da DiariodelWeb.it dell’iscrizione da parte della Procura di Genova nel registro degli indagati, per eccesso colposo di legittima difesa, dell’agente di Polizia che ha ucciso, con un colpo di pistola, un giovane di origini ecuadoriane che aveva accoltellato un altro poliziotto.