15 giugno 2021
Aggiornato 17:30
Imperia

Dopo una lite investe due ragazzi di 18 anni

E' stato denunciato con l'accusa di tentato omicidio e guida in stato di ebrezza un trentenne che sabato notte ha preso sotto, con la sua macchina, due ragazzi di appena 18 anni. Il tasso alcolemico nel sangue era 3 volte superiore al consentito

IMPERIA - Ha usato l'auto come un'arma e l'ha puntata contro due ragazzi, dopo un litigio, travolgendoli.

LE VITTIME - I due ragazzi di diciotto anni, un italiano e un tedesco, sono finiti in ospedale con numerosi traumi e ferite, ma non sono in pericolo di vita.

ALLA GUIDA - Al volante c'era un trentenne residente nell'entroterra di Sanremo, la vettura è stata sequestrata e sull'uomo grava una denuncia, da parte della Polizia, per tentato omicidio aggravato e guida in stato di ebrezza.

LA LITE - L'episodio è avvenuto sabato notte, sul lungomare Vespucci di Imperia, nei pressi di un McDonald. I ragazzi e il trentenne avevano litigato a causa dei ripetuti apprezzamenti che quest'ultimo stava rivolgendo a un'amica dei due giovani, che era insieme a loro e ad altri amici.

RAGAZZI INVESTITI - Poco dopo l'uomo ha investito i due ragazzi con la sua auto, lasciandoli in una pozza di sangue sul lungomare. Gli amici hanno chiamato subito gli agenti della Polizia.

CONFESSIONE - Identificato e fermato, l'automobilista ha subito ammesso, con disinteresse e sotto i fumi dell'alcool, di averli investiti volontariamente: aveva un tasso alcolemico 3 volte superiore al consentito.