21 novembre 2019
Aggiornato 05:30
Imperia

Corti circuiti ed esplosioni a ripetizione, sfollate le Poste

E' successo questa mattina nell'autorimessa di una palazzina a Sanremo. I corti circuiti hanno causato un black out temporaneo e per precauzione sono state evacuate le vicine Poste

E' successo nell'autorimessa di una palazzina
E' successo nell'autorimessa di una palazzina ANSA

SANREMO - Cinque piccole esplosioni, seguite da altre due in successione, provocate da altrettanti corto circuiti a una cabina dell'Enel si sono verificate a partire dalle 7 di stamani nell'autorimessa di una palazzina a Sanremo. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, con i Carabinieri e la Polizia locale. I vicini uffici delle Poste sono stati evacuati a scopo precauzionale. Panico tra i residenti, molti dei quali sono stati svegliati di soprassalto. Alle esplosioni, tra l'altro, è seguito un black-out nella zona.

IL PORTALETTERE - «Alle 7, mentre stavamo lavorando in ufficio, abbiamo udito la prima esplosione - ha detto Gianluca Suppa, caposquadra portalettere -. Dopodiché è saltata la corrente. C'era del fumo che usciva da una griglia, così ho allertato il 112 e, a distanza di un paio di minuti l'una dall'altra, ci sono state quattro esplosioni. A quel punto, ci è stato detto di sfollare gli uffici».

CAUSE - Sul posto sono sopraggiunti i tecnici che hanno accertato la causa dei corti circuiti:  il contatto tra due giunti dove passavano cavi elettrici avrebbe innescato le esplosioni.