16 giugno 2019
Aggiornato 08:30
Iran

Il caso della tv di stato iraniana che ha censurato le mammelle della lupa durante Roma-Barcellona

La censura iraniana sconfina nel calcio italiano

Il logo della Roma censurato dalla tv di stato iraniana
Il logo della Roma censurato dalla tv di stato iraniana ( ANSA )

TEHERAN - La censura iraniana sconfina nel calcio italiano. I più attenti osservatori hanno notato come la tv di stato abbia parzialmente oscurato il logo della Roma durante la partita contro il Barcellona valida per l’andata dei quarti di Champions League, come riporta anche la Bbc sul suo profilo ufficiale Twitter.

Il caso
Mentre il terzo canale della tv iraniana trasmetteva la sfida del Camp Nou, i produttori hanno ‘criptato’ le mammelle della Lupa capitolina presenti sullo stemma della squadra giallorossa. Nel logo infatti i gemelli Romolo e Remo sono allattati dall’animale, come tramanda il mito della fondazione della Città Eterna. Troppo per i vertici dell’emittente iraniana, che hanno così deciso di oscurare parzialmente il logo.

Ironia sui social
Un’iniziativa salutata con sarcasmo e ironia sui social media. «In 3mila anni, Romolo e Remo erano stati privati esclusivamente del latte materno, ma la tv di stato iraniana li ha privati anche del latte della Lupa», ha scritto il giornalista sportiva iraniano Mehdi Rostampour, che risiede in Danimarca, sul suo canale Telegram.