11 dicembre 2019
Aggiornato 15:30
Genova

Ventiquatrenne incinta minaccia di suicidarsi

Il fidanzato, spaventato e non riuscendo a farla ragionare, ha chiamato i Carabinieri che sono riusciti a immobilizzarla. Ora è ricoverata in Psichiatria

I Vigili del Fuoco stanno per piazzare i teloni intorno all'abitazione
I Vigili del Fuoco stanno per piazzare i teloni intorno all'abitazione ANSA

GENOVA - Una donna di 24 anni, al quarto mese di gravidanza, si è barricata in casa e per ore ha minacciato di togliersi la vita. Il tutto è successo tra ieri notte e questa mattina in via Vittorini, a Prà.

 LA VICENDA - Disperata e fuori di sè per la decisione del tribunale di allontanare il primogenito dalle sue cure e da quelle del compagno, si è barricata nella stanza da letto e fin da subito ha confessato al fidanzato di volerla fare finita. L'uomo ha quindi contattato i Carabinieri, alle prime luci dell'alba, i quali si sono prontamente recati sotto l'abitazione insieme all'ambulanza e ai Vigili del Fuoco.

LE TRATTATIVE - Mentre i Carabinieri parlavano con la donna, cercando di calmarla, i Vigili del Fuoco hanno posizionato sotto le finestre della casa dei teloni protettivi, nel caso l'opera degli agenti si fosse rivelata vana. Fortunatamente durante le trattative con la donna i Carabinieri sono riusciti a immobilizzarla, in modo che non potesse farsi del male. Subito dopo è stata affidata alle mani dei sanitari che l'hanno condotta in ospedale e ricoverata nel reparto di Psichiatria.