31 maggio 2020
Aggiornato 09:30
Cronaca

Cuneo, detenuto spacca la mano a un poliziotto

Durante l'uscita delle celle un ristretto ha colpito senza apparente motivo un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria con calci e pugni

Cuneo, detenuto spacca la mano a un poliziotto
Cuneo, detenuto spacca la mano a un poliziotto ANSA

CUNEO - Grave aggressione questa mattina alla Casa Circondariale di Cuneo, verso le nove, durante l'uscita delle celle , un detenuto italiano ventenne, ha colpito senza apparente motivo un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria con calci e pugni. Il poliziotto è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dove gli è stata riscontrata la frattura dello scafoide della mano destra con applicazione di doccia gessata e contusioni varie e una prognosi di 15 giorni. L'autore si era già reso responsabile in passato di altri episodi simili.

La solidarietà del'Osapp
«Nella nuova legislatura - commenta Leo Beneduci Segretario Generale Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) - si dovrà provvedere, senza ulteriori ritardi, a dotare il personale di polizia penitenziaria di idonei strumenti tesi a fronteggiare la grave escalation delle aggressioni. Solidarietà al collega gravemente ferito».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal