20 settembre 2019
Aggiornato 18:30
Genova

Una candela per i clochard morti in strada

Commozione a Sant' Egidio, durante lettura dei 120 nomi dei senzatetto morti sulla strada. Il capolista è Pietro Magliocco, morto nel 1993

Una candela a ricordo dei clochard
Una candela a ricordo dei clochard ANSA

GENOVA - Una messa per ricordare i 120 homeless morti per la durezza della vita in strada, per il freddo, la fame e gli stenti. In 500 si sono raccolti nella basilica della Ss.Annunziata di Genova per la messa officiata da padre Eugene Muhire: un evento organizzato dalla Comunità di sant'Egidio stamani in ricordo di tutte le persone che sono morte per strada in solitudine.

PRIMO DECESSO - Il primo è stato Pietro Magliocco, che dormiva alla stazione di Sampierdarena ed era malato di polmonite: era il 1993, morì mentre lo portavano in ospedale. Alla liturgia hanno preso parte molti clochard e i volontari di Sant'Egidio. Dopo aver ascoltato i nomi delle 120 vittime, i partecipanti alla messa hanno acceso una candela per ciascuno di loro.