19 gennaio 2020
Aggiornato 20:30
Partito democratico

Renzi : «Chi non è antifascista è indegno democrazia»

Il segretario del Pd: «Non abbiamo paura che domattina venga la dittatura ma ci impegniamo a lottare per l'educazione»

ROMA - «Chi non è antifascista non è degno di fare parte della comunità democratica italiana». Lo ha detto Matteo Renzi parlando a Sant'Anna di Stazzema. «Ma picchiare un carabiniere non è antifascista, è un gesto da criminali» ha aggiunto. «Non abbiamo paura che domattina venga la dittatura ma ci impegniamo a lottare per l'educazione, chi legge Mein Kampf legge il libro del male assoluto» ha concluso il segretario Pd. «Non pensiamo che il nostro paese stia vivendo quella fase, la nostra democrazia è solida e forte e più forte di ogni rischio totalitario. Chi paragona la stagione di oggi a quella del prefascismo fa un errore politico, non siamo in quella fase lì»ha detto il segretario del Pd.

La memoria va conservata sempre
«La memoria va conservata sempre e non sottovalutare l'emergenza educativa» ha concluso.