21 aprile 2024
Aggiornato 21:30
Assemblea FdI

Meloni all'assemblea Fdi a Bologna: candidati centrodestra devono promettere il vincolo di mandato

Per evitare "inciuci" i candidati del centrodestra dovranno promettere "in una grande manifestazione, davanti al popolo", di "impegnarsi a rispettarlo"

L'intervento della presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, durante l'assemblea nazionale del partito a Bologna
L'intervento della presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, durante l'assemblea nazionale del partito a Bologna Foto: ANSA/ GIORGIO BENVENUTI ANSA

BOLOGNA - Per evitare "inciuci" i candidati del centrodestra dovranno promettere "in una grande manifestazione, davanti al popolo italiano", di "impegnarsi a rispettare il vincolo di mandato». Lo ha detto il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, all'assemblea nazionale a Bologna. "Abbiamo chiesto e ottenuto" dalla "coalizione" di centrodestra "che una volta presentate le liste - ha spiegato Meloni - tutti i candidati siano convocati in una grande manifestazione durante la quale pubblicamente, di fronte al popolo italiano, si prendono l'impegno di rispettare il vincolo di mandato». Questa è "una cosa che vogliamo mettere in Costituzione e, se nella prossima legislatura come speriamo avremo la maggioranza, lo metteremo in Costituzione".

Niente inciuci
In ogni caso "per il momento - ha aggiunto - è una cosa che vogliamo garantire per i nostri candidati: che non ci siano inciuci con le due facce della sinistra, il Pd e il Movimento 5 stelle, e che ci sia la capacità di portare a termine gli impegni che ci è presi in campagna elettorale». "Gli italiani - ha proseguito il presidente di Fratelli d'Italia - il 4 marzo avranno due scelte: la scelta del centrodestra, che è l'unica tra le tre coalizioni in campo che può raggiungere una soglia tale da avere un governo che è frutto di una scelta dei cittadini e non di un gioco di palazzo, o l'ingovernabilità: non c'è un'altra soluzione".

"Pd e M5s non avranno i numeri"
Il Pd, secondo Meloni, "non avrà mai i numeri per avere una maggioranza da solo, il Movimento 5 stelle non avrà i numeri per avere una maggioranza da solo, gli unici che possono avere una maggioranza scelta dai cittadini siamo noi del centrodestra altrimenti ci sarà o l'inciucio o il caos. Che è anche frutto di una legge elettorale, secondo me irresponsabile, che FdI non ha votato: spero i cittadini vorranno fare una scelta di responsabilità scegliendo il centrodestra e all'interno del centrodestra quelli che non si sono mai seduti a trattare con Renzi, che siamo noi di FdI".

Intanto nel centrodestra veneto si fa largo Energie per l'Italia
Intanto qualcosa di nuovo si muove nel centrodestra: mentre Meloni e i suoi si parlavano a Bologna, si sono riuniti a Giavera del Montello (TV) oltre 60 dirigenti di tutte le province venete di Energie Per l'Italia, coordinati da Domenico Menorello, deputato e referente regionale, per un seminario di lavoro di un intero giorno, al fine di preparare con la massima attenzione l'imminente campagna elettorale. Energie per l'Italia si prepara a candidarsi in Veneto nelle fila del centrodestra dunque.  I promotori di Epi del Veneto - ha commentato Menorello - hanno messo a punto, dopo la presentazione della lista nazionale, le griglie di candidature in tutti i collegi uninominali, i sistemi di comunicazione, i meccanismi organizzativi per gli adempimenti elettorali e, soprattutto, hanno collaborato per mettere a fuoco le priorità venete da portare all'attenzione della proposta politica alle elezioni del prossimo Parlamento. Si è discusso, in particolare, delle infrastrutture mancanti, della assoluta necessità di un cambio di rotta nel credito alle imprese e nel sostegno alla natalità e alle famiglie venete». Stefano Parisi, telefonando, ha ringraziato i dirigenti veneti anche per i tanti convegni e iniziative organizzati da ottobre a dicembre 2017 da Energie per l'Italia del Veneto, oltre che per la passione e la generosità assicurata per consentire che alle imminenti elezioni politiche ci possa essere anche una offerta di novità, di contenuti e di qualità per chi crede ancora negli ideali del centrodestra.