15 giugno 2021
Aggiornato 18:00
Movimento 5 stelle

Di Maio: «Io democristiano?». E lui risponde così

Il candidato premier del M5s incalzato da Lilli Gruber

ROMA - Luigi Di Maio non considera un'offesa essere definito un «perfetto democristiano». «Dipende da quale democristiano, se mi danno del Cirino Pomicino sarebbe offensivo», ha detto il candidato premier del M5S rispondendo a una domanda su questo tema nel corso di Otto e mezzo su La7. «Se le dessero del De Gasperi?», lo ha incalzato la conduttrice Lilli Gruber. «Non sarei degno di De Gasperi. Sarebbe un complimento ma non sarei degno», ha replicato l'esponente stellato.

Nessun inciucio con la Lega
«Questa di Salvini è una buona notizia perché così vi metterete l'anima in pace sulla possibilità di accordi o inciuci tra M5S e Lega. Ringrazio Salvini per aver detto che non esiste nessun canale M5S e Lega» ha detto il vice presidente della Camera e candidato premier M5s, a margine di un convegno sul turismo organizzato dai 5 stelle, a proposito dei rapporti con la Lega.