5 dicembre 2019
Aggiornato 20:00
Anticorruzione

Antimafia, la delusione di Cantone: «Nostre indicazioni non accolte ma Parlamento sovrano»

Il presidente dell'Anac: «Io credo di aver dato un contributo, non credo bisogna seguire altro. Compito di un soggetto che svolge un'attività tecnica e fornire eventualmente indicazioni»

ROMA - «Le nostre indicazioni non sono state raccolte dal Senato? Prendo atto è giusto che sia così. Il legislatore fa le sue valutazioni». Lo ha detto il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, parlando a margine della presentazione del rapporto annuale. «Io credo di aver dato un contributo, non credo bisogna seguire altro. Compito di un soggetto che svolge un'attività tecnica e fornire eventualmente indicazioni. Poi il parlamento decide adesso brano. Il Parlamento fa delle scelte sovrane, ma è nella dialettica della democrazie esprimere le proprie idee».