11 agosto 2020
Aggiornato 06:00
Caso Vicari

Macron a Gentiloni: «Chi sono i 3 Ministri dei Rolex?»

Il capogruppo di Sinistra Italiana alla Camera chiede chiarimenti sulle rivelazioni dell'ex Sottosegretario Vicari al Corriere della Sera. Fratoianni: «Corruzione è emergenza nazionale». Melilla (Mdp): Governo adotti codice condotta su «regali».

Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni ANSA

ROMA - «Oggi l'ex sottosegretaria Vicari lancia da un giornale un messaggio al governo, rivelando che ci sono ministri a cui sono stati regalati fino a 3 Rolex e che sono ancora in carica. Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni può gentilmente smentire o chiedere alla sua ex sottosegretaria Vicari di chi si tratta?». Lo ha affermato il capogruppo dei deputati di Sinistra Italiana-Possibile, Giulio Marcon.

Fratoianni: «Corruzione è emergenza nazionale»
«Arrestati i vertici dell'aeroporto di Lamezia e indagato un pezzo di classe politica calabrese, per giri di assunzioni e favori. Arresti a Manutencoop e nella politica in Campania, per corruzione appalti servizi sanitari. Arrestato sindaco di Lonate Pozzolo (Varese) . Firenze, corruzione in appalti per Asl: arrestato funzionario Estar . Corruzione e truffa nel settore farmaceutico: 19 arresti, 75 indagati. Tangenti su appalti, arrestati funzionari ENEL Brindisi. Bufera giudiziaria a Trapani, coinvolti Regione e membri governo. E' l'elenco, parziale, di quanto è successo in soli 30 giorni nel nostro Paese. Ci saranno i processi, è certo, e fino a quel momento nessuno è colpevole. Ma è un dato di fatto che in questa Italia da anni si ramifica e si rafforza un potere occulto, un sistema di relazioni pericolose fra affari, politica, classe dirigente compiacente e connivente. Un sistema che si base sulla prossimità, sugli interessi poco chiari e si alimenta di appalti, subappalti e favori». E' quanto ha affermato il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni.
«La ricchezza pubblica, i beni comuni che diventano privati, in mano a pochi. La corruzione - ha proseguito il segretario Si - è come la mafia e come l'elusione fiscale: toglie risorse e opportunità di vita alle persone e ai territori. Iniziamo a dire che chi corrompe non deve più mettere piede, ne' lavorare con la cosa pubblica, e il politico che si fa corrompere non deve più avere spazio pubblico perchè si è macchiato del crimine peggiore - ha concluso Fratoianni - aver attentato alla ricchezza collettiva».

Melilla (Mdp): Governo adotti codice condotta su «regali»
«Apprendiamo che sottosegretari e ministri sarebbero soliti ricevere in 'regalo' dei Rolex del valore anche di 5 mila euro ciascuno. Indubbiamente si tratta di un malcostume, quando non sconfina nel penale». Lo ha affermato Gianni Melilla, deputato di Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista. «Il codice di condotta dei deputati voluto con forza dalla Presidente Boldrini e approvato dall'Ufficio di presidenza della Camera, prosegue Melilla, ha risolto il problema: i deputati non possono accettare regali superiori al valore di 250 euro. Anche il governo faccia lo stesso e si doti di un codice di condotta simile a quello dei parlamentari».
«Così si stabilisce una volta e per tutte e in modo inequivocabile - ha proseguito Melilla in una nota - che un ruolo di governo e istituzionale non può generare regali come i Rolex. La trasparenza e la sobrietà - ha concluso il deputato di Mdp - sono le cifre migliori per dare autorevolezza alle funzioni dei parlamentari e dei governanti».