12 agosto 2020
Aggiornato 02:30
l'agenda del fare del candidato sindaco

Roma, i 10 punti del programma di Alfio Marchini per una Capitale eco-tech

E' stata presentata oggi alla Stampa estera "L'Agenda del fare" del candidato sindaco della Lista Marchini. Punta su un nuovo governo, ma asoprattutto su tanta innovazione tecnologica

ROMA - Una Capitale hi-tech, capace di «recuperare le buone pratiche già sperimentate nella nostra città e, quando necessario, importare innovativi modelli collaudati con successo nelle principali metropoli mondiali». Secondo l'Agenda per Roma in 100 punti presentata oggi dal candidato sindaco della capitale Alfio Marchini alla Stampa Estera, Roma Capitale, per ripartire, deve scommettere su un nuovo governo ma anche su tanta tecnologia.

La proposta di un Senato civico capitolino
Marchini propone di attribuire alla Capitale poteri pari a quelli di una regione, sovraordinandola rispetto alla Regione Lazio, poi più poteri sulla sicurezza per il suo sindaco, ma anche un «Senato civico capitolino, in cui romani d'alto profilo mettano la faccia e la testa sugli atti principali dell'amministrazione. Si parte, poi, dal Catasto stradale digitale nella rivoluzione tecnologica di Roma, per una gestione più trasparente, ma anche "programmare ad esempio più interventi simultaneamente sullo stesso tratto di strada", evitando duplicazioni e sprechi.

Tombini, orti sui tetti e case high tech
Anche i tombini, croce delle giornate di pioggia in città, saranno high tech con l'introduzione di un «Sistema Informatico Monitoraggio Acque Pluviali» (Simap), che controllerà costantemente lo stato di tutti i tombini, con sensori installati nei loro coperchi, collegandoli in rete ad una Centrale operativa in grado di localizzare con estrema precisione quello in allarme. Anche le case di Roma, con giardini e orti sui tetti, dovranno diventare Ecotech, grazie ad una delibera ad hoc che permetterà così di recuperare acqua piovana e ridurre gli allagamenti.

Eco card per registrare i rifiuti van-sharing
Ai cittadini, poi, Marchini proporre di distribuire una Eco card dove registrare le quantità di rifiuti ingombranti o speciali conferiti alle isole ecologiche, che daranno loro diritto a sconti sulle bollette. E il car sharing dovrà essere steso anche alla mobilità delle merci, attraverso un sistema di van-sharing con vantaggi per le imprese e per il traffico urbano.

Più servizi anche per i turisti
Più tecnologia anche i servizi ai turisti: appositi info-chioschi, oltre a servizi igienici e merchandising, offriranno 15 minuti di wi-fi gratuito a tutti i cittadini e un portale web unico "Roma turismo" metterà a sistema in un unico canale tutto ciò che si può fare a Roma. Come laboratorio permanente per l'innovazione, a Roma nascerà «La cittadella della creatività» dove moda, design e tecnologia troveranno casa insieme e continueranno a sperimentare soluzioni innovative per la Capitale.