29 settembre 2020
Aggiornato 21:30
Lotta al terrorismo islamico

Beccalossi (FdI): «Controlli ferrei e tolleranza zero anche in Lombardia»

Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio della Lombardia e dirigente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, ha commentato così la notizia dell'arresto in Germania di Mohammed Lahlaoui: «basta accoglienza totale».

MILANO - «Controlli ferrei e tolleranza zero. Solo partendo da qui si può fronteggiare il fenomeno dilagante del terrorismo islamista. Chi aveva ancora dei dubbi, oggi si sara' convinto che in Lombardia, e in particolare in provincia di Brescia, hanno messo le radici terroristi e potenziali terroristi». Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio della Lombardia e dirigente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, ha commentato così la notizia dell'arresto in Germania di Mohammed Lahlaoui, jihadista che dal 2007 al 2014 ha vissuto a Vestone, in provincia di Brescia, dove era stato arrestato ed espulso dal territorio italiano.

Essere meno buonisti e più realisti
«A chi continua a chiedere 'sempre e comunque' accoglienza e aperture di moschee nel nome dell'uguaglianza - ha concluso Viviana Beccalossi - dico di essere meno buonista e più realista. Per il bene del nostro Paese e per il futuro dei nostri figli».