21 settembre 2020
Aggiornato 17:00
Sospesi voli per Bruxelles

Stato di massima allerta anche a Fiumicino

Intensificati i controlli al Leonardo Da Vinci in seguito agli attacchi terroristici di stamattina a Bruxelles. Anche in città l'allerta è alta. I punti sensibili di Roma sono stati rafforzati, metropolitane e stazioni ferroviarie in primis.

ROMA – Innalzato il livello di sicurezza anche all'aeroporto di Fiumicino. Dopo l'attacco di stamattina nello scalo di Bruxelles, intensificati i controlli dei passeggeri ai varchi di sicurezza e aumentati anche i vigilanti ai check in.

Nessuna partenza per Bruxelles
Dei sette voli in programma oggi dal Leonardo Da Vinci diretti a Bruxelles, solo due sono stati effettuati. Alitalia rende noto che nessun suo aereo sarebbe presente nell'aeroporto belga, mentre il volo che doveva decollare da Roma non è mai partito e quello che doveva atterrare al Leonardo Da Vinci era già decollato al momento dell'attacco terroristico.

Aeroporto super sorvegliato
Rafforzati i controlli anche al Terminal 5, quello preposto alle partenze per i voli verso gli Stati Uniti e gli altri «a rischio». Sia all'esterno che all'interno del primo aeroporto romano, agenti e carabinieri, accompagnati anche dalle unità cinofile, controllano passeggeri e bagagli. Le navette che trasportano i passeggeri dal terminal agli aerei sono scortate dalla Polizia.

Città blindata
Anche in città l'allerta è alta. I punti sensibili di Roma sono stati rafforzati, metropolitane e stazioni ferroviarie in primis. Ambasciata del Belgio e Vaticano sono praticamente blindati, come anche le residenze dei diplomatici e gli istituti culturali del Belgio.