30 settembre 2020
Aggiornato 19:30
Continua il caos nel centrodestra romano

Berlusconi gela la Meloni: «Sindaco lavoro terribile, da mamma non può»

Per Guido Bertolaso Giorgia Meloni dovrebbe fare la mamma e non il sindaco di Roma. Ad assecondarlo è il leader di Fi Silvio Berlusconi. La politica si scaglia contro la dichiarazione dell'ex numero uno di Protezione Civile

ROMA – Quando diventano mamme, «le donne hanno cinque mesi di lavoro non obbligatorio» dunque «è chiaro a tutti che una mamma non può dedicarsi a un lavoro terribile» come sarebbe quello di amministrare la città di Roma, «che è in una situazione terribile. Fare il sindaco di Roma vuol dire stare in giro e in ufficio 14 ore al giorno. Ci sono persone che per egoismo di partito cercano di spingere Giorgia a questo e a fare il suo male».

Berlusconi boccia Meloni
A parlare è Silvio Berlusconi, che, parlando di Giorgia Meloni, attacca il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, accusandolo di «egoismo di partito». Il leader di Forza Italia, parlando a Radio Anch'io, ha espresso la sua opinione in merito alle vicende che stanno scombussolando il centrodestra romano, in modo particolare in merito alla possibilità di candidare o meno Guido Bertolaso. Dopo le «gazebarie» dello scorso weekend, che hanno visto il 96,7% dei romani votanti appoggiare l'ex numero uno della Protezione Civile, Silvio Berlusconi ribadisce la necessità di candidare a Roma proprio Bertolaso, fermando di fatto l'ipotesi Meloni.

Renzi dice sì a Meloni sindaco
È il presidente del Consiglio, però, a contraddire il leader azzurro. Matteo Renzi ha, infatti, sostenuto – per una volta – Giorgia Meloni: «Certo che una mamma può fare il sindaco, assolutamente sì. Ma io spero che lo faccia Roberto Giachetti» - candidato del Pd a Roma. Il commento del premier arriva all'indomani della dichiarazione di Guido Bertolaso, che, per smarcarsi dalla possibile candidatura della leader di Fratelli d'Italia, affermava che Meloni piuttosto che fare il sindaco avrebbe dovuto pensare a fare la mamma. Dichiarazione, questa, che ha suscitato non poche polemiche nel mondo della politica, non solo delle donne, sia a destra che a sinistra. Giachetti, ad esempio, chiosa così: «Se questi uomini così bravi a dare consigli alle donne, cambiassero qualche pannolino in più, questo sarebbe un Paese migliore».