15 ottobre 2019
Aggiornato 10:00
Botta e risposta

Olimpiadi 2024, Fassina contro Giachetti: «Servono 4 miliardi di euro. Dove li prendi i soldi?»

Il candidato sindaco di Si-Sel, Stefano Fassina, sottolinea la necessità di interpellare la volontà dei romani con il referendum

ROMA -  Sulla candidatura alle Olimpiadi 2024 è scontro aperto tra i candidati a sindaco di Roma, Stefano Fassina e Roberto Giachetti.

Fassina: Servono 1 miliardo e mezzo di euro
«Sulle Olimpiadi a Roma, sarebbe utile cominciare a discutere con qualche dato di realtà. Il miliardo e mezzo di euro a carico del CIO è soltanto un quarto delle risorse necessarie a realizzare i giochi, secondo le ultra ottimistiche previsioni del Comitato promotore", afferma in una nota Stefano Fassina, candidato sindaco di Roma.

Devono pronunciarsi i romani col referendum
«Ricordo a Roberto Giachetti - puntualizza Fassina - che altri 4 miliardi di euro sono a carico del Paese e della città ospitante. Con 4 miliardi di euro o almeno con parte di essi, Roma potrebbe da subito, non nel 2024, intervenire sulle drammatiche condizioni del trasporto pubblico locale: per completare la Linea C della Metro e prolungare la Linea B fino a Casal Monastero; per realizzare il tram da Saxa Rubra a Cinecittà, come richiesto da 11.000 cittadini e programmato da delibera comunale approvata nel 2006; per ammodernare la Roma-Lido, vincitrice del premio Caronte come peggior trasporto pubblico italiano. In ogni caso - conclude  Fassina - devono essere i cittadini di Roma a pronunciarsi. Noi continuiamo a raccogliere le firme per il referendum cittadino per far scegliere ai romani come utilizzare le nostre risorse tra investimenti per i giochi olimpici e investimenti per la mobilità sostenibile e la riqualificazione delle periferie».

(Fonte Askanews)