26 giugno 2019
Aggiornato 21:30
Il Santo a Roma dal 3 febbraio

Mezzo milione di fedeli per padre Pio testimone Giubileo

La grande partecipazione popolare ha accompagnato ogni momento della presenza a Roma delle spoglie dei due santi cappuccini, a partire dal tre febbraio

CITTA' DEL VATICANO - Mezzo milione di persone hanno partecipato, a Roma, alla settimana di celebrazioni del primo grande evento del giubileo: la traslazione delle spoglie di san Pio da Pietrelcina e san Leopoldo Mandic e l'invio dei missionari della misericordia. «Un flusso di pellegrini sopra ogni aspettativa», fa notare il Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione guidato da mons. Rino Fisichella.

La celebrazione
E «la presenza dei mass media ha permesso di seguire le celebrazioni anche ai malati, ai carcerati, agli anziani costretti a casa». La grande partecipazione popolare ha accompagnato ogni momento della presenza a Roma delle spoglie dei due santi cappuccini, a partire dal tre febbraio. Questa «spiritualità così partecipata e spontanea ha colpito l'intera città», soprattutto per la processione da San Salvatore in Lauro a San Pietro, si legge sull'Osservatore Romano.

Il gesto di Francesco
Dove è stata continua la presenza dei fedeli, fino alla messa conclusiva celebrata giovedì 11 dall'arcivescovo Fisichella. Grande la partecipazione anche agli incontri con il Papa. Senza «dimenticare lo stupore dei tanti fedeli che hanno assistito al gesto spontaneo di Francesco che ha voluto unirsi a loro, sostando in preghiera davanti a san Leopoldo e san Pio" sabato sei. Tutti "questi momenti sono culminati», nel gesto del Papa che, il mercoledì delle ceneri, ha conferito pesonalmente il mandato ai missionari della misericordia.

(con fonte Askanews)