17 giugno 2019
Aggiornato 15:00
il centrodestra tentenna

Comunali a Roma, Alemanno: «Per scegliere il candidato servono le primarie»

Il silenzio di Berlusconi, Salvini e Meloni non giova alla causa del controdestra che - secondo l'ex sindaco di Roma - ha bisogno di ritrovare l'unità perduta

ROMA - Il centrosinistra ha schierato i suoi candidati, ma il centrodestra tace. La proposta di Berlusconi, che punterebbe su Guido Bertolaso, solleva grandi perplessità da ogni dove e la candidatura di Giorgia Meloni tentenna. Per superare l'impasse, c'è allora chi propone il ricorso alle primarie.  

Alemanno: Il centrodestra ha bisogno delle primarie
«Mentre la petizione lanciata da Azione Nazionale sta raccogliendo centinaia di firme in tutta Roma, si moltiplicano le prese di posizione di coloro che, appartenendo alle diverse formazioni politiche alternative alla sinistra e al M5S, si proclamano a favore dell'utilizzo delle primarie del centrodestra a Roma», sostiene l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno.

E' l'unico modo per convergere tutti su un unico nominativo
«I leader del centrodestra non possono più continuare ad utilizzare l'assoluto silenzio come unico strumento di risposta a tutte queste sollecitazioni e mi auguro che i prossimi giorni siano davvero quelli decisivi per far annunciare le primarie per la scelta del candidato sindaco di Roma», prosegue Alemanno. Le primarie «ci appaiono ormai come l'unico modo non solo di far scegliere al nostro popolo il miglior candidato possibile ma anche a costringere tutti a convergere su un unico nominativo", conclude. (Fonte Askanews)