12 luglio 2020
Aggiornato 01:30
Il dialogo tra le culture

Giubileo, i volontari della Confederazione islamica ripuliscono la piazza

Gli organizzatori assicurano che sarà l'occasione per coinvolgere la comunità islamica su come favorire un più organico processo d'integrazione e partecipazione degli immigrati nel contesto politico, sociale e culturale della città, ma anche per stimolare dinamiche di incontro e di confronto tra cittadini gravanti in uno stesso territorio ma, spesso, lontani gli uni dagli altri

ROMA - La Confederazione Islamica Italiana (Cii), in collaborazione con la Federazione Islamica del Lazio, ha deciso di dare vita ad una iniziativa in vista del Giubileo a Roma: secondo quanto si legge in una nota diramata dal segretario generale del Cii, Abdullah Cozzolino, è stato promosso il progetto «Laboriosamente: idee e azioni di pubblica utilità».

La pulizia di Piazza dei Consoli
Il progetto in questione consiste in una giornata in cui dei volontari musulmani si dedicheranno a ripulire Piazza dei Consoli a Roma. L'iniziativa è stata fissata per la mattinata di giovedì 17 dicembre, al fine "di contribuire a rendere la città accogliente per i pellegrini in arrivo a Roma per il Giubileo e per la città di Roma".

Una giornata all'insegna del volontariato
La giornata di volontariato «siamo sicuri sarà l'occasione per coinvolgere la comunità islamica su come favorire un più organico processo d'integrazione e partecipazione degli immigrati nel contesto politico, sociale e culturale della città, ma anche per stimolare dinamiche di incontro e di confronto tra cittadini gravanti in uno stesso territorio ma, spesso, lontani gli uni dagli altri», ha aggiunto Cozzolino. La Confederazione Islamica Italiana con il progetto «Idee e azioni di pubblica utilità» intende infatti «coinvolgere nel dialogo e nel confronto con le istituzioni e con le altre confessioni religiose, anche quegli immigrati che spesso per ragioni di poca conoscenza della lingua italiana, si sentono esclusi dal messaggio di libertà, giustizia, pace, moralità e cooperazione che da anni porta avanti».

(con fonte Askanews)