24 giugno 2021
Aggiornato 14:00
L'attacco del segretario della Lega

Terrorismo, Salvini: Renzi ci rende meno sicuri, suicida non far nulla

Secondo il leader della Lega nord, al governo ci sarebbe gente che «non sa cosa sta facendo»: «Per il bene dei nostri figli Renzi e Alfano, sveglia! Basta tagli a sicurezza, stop immigrazione, espulsioni! O sarete complici"

MILANO - Il segretario della Lega, Matteo Salvini, attacca il governo Renzi sul fronte della sicurezza. «Chi è al governo faccia qualcosa per la sicurezza degli italiani. Questo governo ci rende sempre meno sicuri», ha detto incontrando i cronisti davanti a Palazzo Marino a Milano.

Il governo non sa cosa sta facendo
«Dopo aver fatto entrare e uscire centinaia di migliaia di persone di cui non si sanno nemmeno i nomi, l'arresto questa settimana di uno a cui pagavamo il sussidio e la casa e preparava attentati - ha tuonato - mi sembra la chiara prova che al governo abbiamo gente che non sa cosa sta facendo». Dopo l'attacco a Parigi, Salvini non ha dubbi sulla linea da tenere. «Andiamo a chi ha dichiarato guerra. Non vorrei che ci fosse qualcuno al governo che pensasse: 'noi non facciamo niente, non li disturbiamo, noi facciamo finta così non ci toccano'. È suicida, regalerei un libro di Oriana Fallaci a Renzi e Alfano così magari si svegliano».

Basta sfilate di ipocrisia
Salvini non ha nascosto preoccupazione: «Siamo a rischio tutti quanti - ha detto - ma io vado in giro lo stesso e non cambio le mie abitudini. Spero che chi ha responsabilità di governo se ne renda conto: chi sta zitto è complice dei terroristi. Spero - ha concluso - che l'Italia dimostri di essere Italia. Io ci sono, la Lega c'è, ma non per le sfilate di ipocrisia. Qui entrano ed escono persone di cui non sappiamo niente, è l'ora del rigore, dell'orgoglio dell'ordine, del coraggio, della pulizia. Con certa gente bisogna usare maniere forti». «Per il bene dei nostri figli Renzi e Alfano sveglia! Basta tagli a sicurezza, stop immigrazione, espulsioni! O sarete complici», ha aggiunto il leader della Lega nord. 



(con fonte Askanews)