2 giugno 2020
Aggiornato 14:30
Parla il consigliere regionale di Ncd

Cangemi: «La legge contro usura è una Ferrari»

La legge mette a disposizione di famiglie e imprese un Fondo contro il sovranindebitamento che rappresenta un formidabile strumento di prevenzione. Il sovraindebitamento, infatti, è l'anticamera dello strozzino e nostro dovere è aiutare chi è in difficoltà a non cadere nella trappola dell'usura. A dirlo è il consigliere Ncd Cangemi

ROMA«Con la nuova legge a sostegno delle vittime di usura il Consiglio regionale consegna alla Giunta una Ferrari, ora il governo dimostri di saperla guidare. Sono orgoglioso aver promosso una normativa che ha trovato un consenso unanime del Consiglio regionale, frutto di un intenso lavoro in commissione e in aula, condivisa e partecipata dalle associazioni e dagli operatori di settore e arricchita dal contributo di molti colleghi consiglieri». Così Giuseppe Cangemi, consigliere Ncd della Regione Lazio, promotore della legge in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall'usura approvata dal Consiglio regionale.

La legge per la prevenzione
«Da oggi nel Lazio mette a disposizione di famiglie e imprese un Fondo contro il sovranindebitamento che rappresenta un formidabile strumento di prevenzione - ha detto - il sovraindebitamento, infatti, è l'anticamera dello strozzino e nostro dovere è aiutare chi è in difficoltà a non cadere nella trappola dell'usura. Prevenzione che si traduce pure in percorsi di formazione, rivolti agli operatori ma anche ai giovani attraverso il coinvolgimento delle scuole. Ancora, viene riconosciuto il danno sociale e si rafforza il sistema di vigilanza e controllo», ha precisato.

Ora tocca alla Giunta
«Il Consiglio regionale - ha sottolineato il consigliere regionale del Lazio Cangemi - ha fatto il suo dovere consegnando strumenti di difesa dalla piaga dell'usura e l'aula piena, in cui stona la sedia vuota di Zingaretti e l'assenza degli altri assessori, dimostra la nostra attenzione a questo provvedimento. Adesso la Giunta deve fare la sua parte sbloccando subito i fondi destinati alle associazioni impegnate nella lotta all'usura, riaprendo gli sportelli antiusura e gli uffici smantellati da questa amministrazione. Altrimenti si rischia di rendere una legge importante, efficace e attesa da anni l'ennesimo strumento inutile. Sarebbe imperdonabile», ha concluso.

(con fonte Askanews)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal