20 febbraio 2020
Aggiornato 19:30
Area popolare sull'aeroporto di fiumicino

De Girolamo: «Il Governo azzeri i vertici Adr»

«Governo agisca presto o ci sia l'intervento di un commissario». Così la deputata Nunzia De Girolamo che sottolinea la necessità di trovare i responsabili del danno di milioni all'immagine del nostro Paese e alla sua capacità di offerta turistica, «una colpa grave»

ROMA (askanews) - «Aver trasformato l'aeroporto della capitale d'Italia in un bivacco e aver causato centinaia di milioni di danni all'immagine del nostro Paese e alla sua capacità di offerta turistica, è una colpa grave di cui vanno individuati i responsabili». Così Nunzia De Girolamo, deputata Ap (Ncd-Udc).

L'appello al buon senso
«Pertanto mi appello al buon senso di tutti affinché sia presa in seria considerazione l'ipotesi di azzerare i vertici della società che gestisce l'aeroporto di Roma. Non c'è un minuto da perdere anche per la richiesta di risarcimento per i danni subiti da cittadini e viaggiatori». «Il ministro Delrio, che credo avrebbe fatto bene a recarsi di persona a Fiumicino, le cui immagini stanno facendo ridere e piangere il mondo intero - ha detto l'ex ministro - non può rimanere inerte dinanzi a questo spettacolo osceno».

Il governo si scusi
La deputata di Area Popolare prosegue e sottolinea l'importanza di una presenza del governo. «Il governo ha il dovere di scusarsi pubblicamente con quelle centinaia di migliaia di persone ostaggio nello scalo romano e pensi ad agire restituendo l'aeroporto alla città e al Paese. Magari anche in questo caso, la soluzione potrebbe essere un commissario straordinario», afferma in conclusione la deputata De Girolamo.