14 giugno 2021
Aggiornato 05:00
Per Ncd il Cavaliere sta sbagliando tutto

Formigoni: «Berlusconi ha fatto Karakiri»

Il risultato delle regionali dimostra che "Berlusconi ha sbagliato tutto", secondo Roberto Formigoni, e ora "tocca a Ncd ricostruire il popolo moderato".

ROMA - Il risultato delle regionali dimostra che «Berlusconi ha sbagliato tutto», secondo Roberto Formigoni, e ora «tocca a Ncd ricostruire il popolo moderato». Il senatore Ncd, commentando il voto in Emilia Romagna e Calabria, ha spiegato che «l'astensione è alta e grave, ma non va enfatizzata più di tanto perché molto legata a fattori locali». Al contrario, ha aggiunto, il dato interessante è che «c'è un nucleo non indifferente di elettori che riconosce la bontà della nostra azione e ci vota, nonostante la campagna di attacchi e di vero e proprio tentato omicidio svolto contro di noi soprattutto da Fi con la sua grande potenza mediatica (l'ultima cosa grande che le è rimasta)».

NCD E' VIVO E FI E' MORTA: ATTENTO BERLUSCONI - «Quello che si impone con drammaticità - secondo Formigoni - è il problema del centrodestra e di Fi in particolare. Cosa vuol fare questo partito una volta glorioso? In quest'anno Berlusconi ha sbagliato tutto, ha puntato sulla Lega e Salvini se lo è mangiato e ne ha definitivamente seppellito la leadership. Ha demonizzato noi, impedendoci alleanze unitarie, ma Ncd è vivo e Fi è morta. Ora la Lega 'Lepenista' non rappresenta più i moderati, Fi sta ultimando il proprio suicidio, a Ncd spetta di rendere ancora più forte nel Governo la voce di chi non è di sinistra, e ricostruire, passo dopo passo, con pazienza, le ragioni di una presenza del popolo moderato».

LA RISPOSTA DEI FORZISTI: RICOSTRUIAMO L'INVINCIBILE ARMADA - «Solo ricostituendo 'l'invincibile armada' della chiara difesa dei nostri valori storici, potremo riprenderci quello che ci appartiene: un consenso entusiasta che, come ripete Raffaele Fitto, tragga legittimazione dai territori, dalla gente, da quegli stessi parlamentari e amministratori che, oggi, senza risparmio, onorano Silvio Berlusconi e si battono sulle difficili trincee della democrazia, quella vera": lo dichiara, in una nota, il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto dopo l'esito delle elezioni regionali. «I risultati di Emilia Romagna e Calabria - prosegue - dimostrano che la controffensiva della sinistra dei poteri forti ha prodotto per Forza Italia un triplice risultato negativo: l'egemonia , pur in evidente calo, del renzismo, la crescita esponenziale di altri partiti di centrodestra e l'allontanamento del nostro elettorato dalle urne».