9 agosto 2022
Aggiornato 09:30
Il leader del Carroccio pensa ad un nuovo centrodestra

Salvini: «In 20 giorni costruiamo la Lega al Sud»

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, in conferenza stampa alla Camera, ha annunciato che in meno di tre settimane il partito del Carroccio coinvolgerà nelle sue politiche anche il meridione, un progetto aperto che - dalle parole di Salvini - dovrebbe riuscire ad arrivare a chiunque, in Italia, condivida gli stessi valori della Lega Nord.

ROMA -  Il segretario della Lega, Matteo Salvini, in conferenza stampa alla Camera, ha annunciato che in meno di tre settimane il partito del Carroccio coinvolgerà nelle sue politiche anche il meridione, un progetto aperto che - dalle parole di Salvini - dovrebbe riuscire ad arrivare a chiunque, in Italia, condivida gli stessi valori della Lega Nord.

IL NUOVO SOGGETTO POLITICO RAGGIUNGE IL SUD «Tra 20 giorni partiremo allegramente: laddove da statuto non esiste la Lega nord nascerà un soggetto che abbiamo l'ambizione possa radunare la maggioranza degli italiani». Sarà un soggetto, ha aggiunto, «aperto a chiunque sottoscriva i valori e le proposte economiche che metteremo in campo». E continua ancora il suo intervento, il leader del Carroccio, affermando che «la Lega è e rimarrà la Lega nord», ma siccome «c'è un'enorme richiesta di idee e progetto di centrodestra visto il vuoto che si è creato, da Roma in giù, il giorno dopo le elezioni regioniali presenteremo un soggetto aperto a tutti quelli che ci stanno. Sarà rivolto ai milioni di ex elettori delusi e allontanati dal centrodestra che per disperazione hanno votato Renzi ma non vedono l'ora nasca un'alternativa».

BERGAMINI: SALVINI, NON HAI CALCOLATO BERLUSCONI - A rispondere alle parole di Matteo Salvini è Deborah Bergamini, responsabile comunicazione di Forza Italia. La Bergamini ammonisce il leader della Lega affermando che è importante che tenga presente come non si possa sviluppare un nuovo progetto di centrodestra che prevarichi quello di Silvio Berlusconi. Afferma, infatti, l'esponente di Forza Italia: «Se si vuole rilanciare il centrodestra c'è un pericolo che va evitato: il prevalere dei personalismi e delle ambizioni personali». Continua ancora la Bergamini, sostenendo che «in questo percorso è necessario partire da un punto fermo: non esiste centrodestra in Italia senza Berlusconi».

FI: FACILI GLI SLOGAN DELLA LEGA, SERVONO PROPOSTE - La responsabile comunicazioni del partito di Silvio Berlusconi ci tiene a sottolineare quest'aspetto, ponendo l'attenzione proprio sulla centralità della figura del leader di Forza Italia. Secondo la Bergamini, se si vuole parlare di un nuovo centrodestra, si parli innanzitutto di una proposta di governo concreta: «Anche i buoni risultati e le buone intenzioni della Lega Nord, non bastano a modificare questa realtà. Quindi, avanti tutti insieme, ma con la consapevolezza che un conto sono i facili slogan lanciati da Matteo Salvini, altro conto è la costruzione di una proposta di governo seria, alternativa e vincente rispetto a quella della sinistra di Renzi».