29 novembre 2020
Aggiornato 23:30
Partiti | Movimento 5 Stelle

«La moglie di Grillo ha fatto la furba sull'Imu?»

La senatrice della Lega Nord Comaroli ha presentato un'interrogazione parlamentare per capire se la consorte del comico genovese si sia «permessa scappatoie per essere esentata dal pagamento dell'imposta»

ROMA - E' vero che la moglie di Beppe Grillo ha escogitato «furberie» per non pagare l'Imu? Lo ha chiesto ufficialmente la Lega Nord, che ha presentato un'interrogazione parlamentare per «capire se sia vero quanto riportato oggi da alcuni organi di stampa sulla supposta 'furberia' della moglie di Beppe Grillo per evitare il pagamento dell'Imu».

L'interrogazione è della senatrice del Caroccio Silvana Comaroli, secondo cui «in un momento di crisi economica fortissima è ancora più assurdo, offensivo e inconcepibile che gente benestante, anzi ricca nonché presunto emblema di assoluta trasparenza si permetta scappatoie per essere esentata dal pagamento delle imposte».

«Se a farlo, poi, è la moglie del moralizzatore di questo malandato Paese su una proprietà della tenuta dove per altro lui stesso vive la questione diventa assolutamente surreale. Grillo chiarisca - ha aggiunto Comaroli - e lo faccia in fretta. L'ex ministro Idem si è dimesso, se quanto riportato dagli organi di stampa fosse vero urge un pubblico chiarimento sul blog in nome delle tanto sbandierate regole sulla trasparenza».