22 febbraio 2020
Aggiornato 18:00
Elezioni | Regionali Lazio

Polverini: L'attacco del PD infranto oggi al Quirinale

La Presidente della Regione Lazio: «La battaglia demagogica della sinistra sulla data per le elezioni del Lazio è finita oggi con la netta sconfitta di chi intendeva trascinare il Paese in una interminabile e costosa campagna elettorale: si voterà, dunque, il 10 marzo»

ROMA - «La battaglia demagogica della sinistra sulla data per le elezioni del Lazio è finita oggi con la netta sconfitta di chi intendeva trascinare il Paese in una interminabile e costosa campagna elettorale: si voterà, dunque, il 10 marzo in un'unica tornata per il rinnovo dei consigli regionali». Lo dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini.
«L'attacco forsennato che dal Pd è stato sferrato prima nei miei confronti e poi verso il ministro dell'Interno Cancellieri si è infranto oggi al Quirinale. Francamente dubito che gente tanto maldestra nel gestire situazioni così delicate, come quelle che riguardano le legittime competenze di un ente, possa candidarsi - conclude Polverini - a guidare una regione così importante come il Lazio».