19 giugno 2019
Aggiornato 04:30
L'opera esclusa dalle grandi opere da finanziare

Ponte di Messina, no alla revisione della decisione UE

Parere negativo del Governo alla mozione di Noi Sud. Belcastro: Esecutivo a casa

ROMA - Il governo ha dato parere negativo alla mozione dei deputati di Noi Sud che lo impegnava «ad assumere con determinazione ogni iniziativa di competenza nelle opportune sedi dell'Unione europea affinché sia rivista la decisione di escludere il ponte sullo Stretto di Messina dalle grandi opere da finanziare e realizzare, dettata da logiche che non favoriscono lo sviluppo del Paese e del Mezzogiorno». La posizione dell'Esecutivo è stata rappresentata in Aula alla Camera dal sottosegretario alle Infrastrutture Guido Improta.
«Prendo atto - ha detto l'ex Sottosegretario Elio Belcastro tra i firmatari della mozione - che a questo governo non frega niente dello sviluppo di una parte del paese e che invece è tutto concentrato a garantire i suoi interessi, delle sue banche e dei suoi affari più o meno puliti. Questo governo se ne deve andare a casa, non sta facendo l'interesse della nazione, ha affossato la situazione della nostra gente. Siete degli irresponsabili».