15 ottobre 2019
Aggiornato 23:00
Arresto di Michele Zagaria

Camorra, nuova custodia cautelare per Zagaria

Sequestrati 7 milioni di euro, incontri segreti in un locale notturno. Le provviste illecite utilizzate sarebbero il frutto di estorsione e delitti contro il patrimonio condotti dagli uomini di Zagaria

NAPOLI - Nuova ordinanza di custodia cautelare per Michele Zagaria, il boss dei Casalesi arrestato lo scorso 7 dicembre, emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia per riciclaggio del denaro proveniente dall'attività di camorra.

La misura, insieme al sequestro di oltre 7 milioni di euro di patrimonio illecitamente accumulato, è stata eseguita dai militari della Guardia di Finanza di Caserta presso il carcere di Novara dove Zagaria è detenuto. Il prestanome del boss era stato arrestato lo scorso ottobre ed è attualmente detenuto a Santa Maria Capua Vetere. Luigi Cassandra, già assessore al Comune di Trentola Ducenta, risultava titolare di fatto di società con le quali veniva gestito il complesso immobiliare «Night and Day», composto da piscine, più bar, ristoranti, sale da ballo e un'elegante palazzina di tre piani. Le provviste illecite utilizzate sarebbero il frutto di estorsione e delitti contro il patrimonio condotti dagli uomini di Zagaria. Oltre al complesso turistico sportivo, sono state sequestrate 5 società e numerosi conti correnti bancari e strumenti finanziari assicurativi.

Nei locali del «Night and Day» sarebbero stati ospitati incontri segreti tra esponenti di vertice della camorra casertana per la composizione dei diversi illeciti interessi.