19 ottobre 2019
Aggiornato 14:30
Gli scontri di Roma

Indignati, maxi operazione contro gruppi anarco-insurrezionalisti

Centinaia di poliziotti impegnati in perquisizioni in diverse città

ROMA - Sono centinaia gli uomini delle forze di polizia impegnati dalle prime ore del mattino in una vasta operazione con perquisizioni e controlli negli ambienti dell'anarco-insurrezionalismo e che sta interessando tutte le regioni dal Trentino alla Lombardia dal Lazio alla Sicilia.
La maxi operazione coordinata tra Polizia e Carabinieri, fa seguito agli scontri avvenuti sabato a Roma nel corso della manifestazione degli indignati.

«L'operazione di polizia è la risposta seria del lavoro delle Forze dell'ordine». Lo ha detto a Sky Tg24 il sottosegretario all'interno, Alfredo Mantovano. Non si tratta di un'operazione contro i centri sociali - ha precisato il sottosegretario, ma di un'azione volta ad individuare i responsabili delle devastazioni. «Non bisogna mettere tutto sullo stesso piano - ha aggiunto Mantovano - tutti sanno che tra i manifestanti pacifici si sono inseriti i violenti che hanno utilizzato anche il corteo come scudo». «Non deve meravigliare - ha concluso Mantovano - se tra sono in corso perquisizioni anche in ambienti ultrà».