13 giugno 2021
Aggiornato 08:00
Crisi economica

Borghezio: Processare i politici responsabili del debito

Applicare la legge padana «chi sbaglia, paga»

ROMA - «La proposta di legge presentata dal Governo ungherese di Viktor Orban, finalizzata a perseguire penalmente i politici responsabili dei debiti del suo Paese, è ottima e largamente condivisibile». Lo dichiara Mario Borghezio, eurodeputato della Lega sospeso dal partito in seguito alle polemiche nate da sue dichiarazioni sulla recente strage di Utoya in Norvegia.

Sarebbe quindi tempo e luogo - prosegue Borghezio in una nota - di istituire ora anche da noi una procedura normativa, di natura straordinaria, atta ad accertare e debitamente sanzionare con la massima severità i politici italiani a cui sono da addebitare le scelte di splafonamento, via via sempre maggiore, del nostro debito pubblico, che oggi grava come un macigno sulle spalle di chi - italiano e/o padano - lavora e produce onestamente. Valga per tutti la legge giusta e severa (non a caso padana) del 'chi sbaglia, paga'!«