30 marzo 2020
Aggiornato 17:30
Governo | Maggioranza

Napolitano: Meglio un nuovo Guardasigilli dal Parlamento

Il Presidente della Repubblica: «Mai avallato il rinvio a settembre della nomina, loro non sono pronti»

ROMA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non si attende novità rilevanti sulla nomina del ministro della Giustizia che prenderà il posto di Angelino Alfano prima della pausa estiva e, intrattenendosi con i cronisti presenti alla tradizionale cerimonia del Ventaglio, sottolinea di aver fatto presente solo il rischio di un «effetto domino all'interno dell'esecutivo» nell'eventualità che la casella venga occupata da un altro membro del governo.

«NON SONO PRONTI» - «Non ho avuto nessuna lista, so solo che c'è una lista di dodici nomi arrivata alla stampa», ha spiegato Napolitano rispondendo alla domanda di un capannello di giornalisti che lo interpellano al momento dei brindisi conclusivi.
«Non ho dato nessun avallo ad un rinvio a settembre e ho detto che sono pronto in qualsiasi momento - ha proseguito Napolitano - sebbene mi sembra che non siano pronti loro e che in questo momento abbiano altri pensieri». L'unica cosa che il capo dello Stato ha spiegato di aver fatto presente è di «fare attenzione all'effetto domino che si creerebbe prendendo qualcuno dal governo e non dal Parlamento».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal