25 settembre 2021
Aggiornato 14:00
Manovra economica

Berlusconi? Non volevo la norma «lodo», ma è giusta

Il Premier a Repubblica: «In Cassazione il verdetto sarà ribaltato»

ROMA - Si ribadisce estraneo Silvio Berlusconi alla norma «lodo», quella che - inserita e poi ritirata dalla manovra - avrebbe consentito di fermare in appello le condanne per risarcimenti oltre i 10 milioni (20 in Cassazione), incidendo così anche sulla sentenza Mondadori: «Hanno fatto tutto Tremonti e Alfano. Io nemmeno la volevo. Ma resto dell'idea che sia un provvedimento sacrosanto», ha detto il Premier a Repubblica.

Una norma, ha aggiunto, «niente affatto» costruita per Fininvest. «La riproporremo in Parlamento», ieri è stato depositato un Ddl in Senato, «anche perché, ne sono sicuro, i cinque magistrati della Cassazione ribalteranno il verdetto».