20 ottobre 2019
Aggiornato 02:30
Ai fini del rispetto della par condicio

Calabrò: Agcom valuterà le interviste del Premier ai tg

Inviate lettere con richieste di chiarimenti a Rai e Mediaset

ROMA - La Commissione servizi e prodotti dell'Autorità per la garanzie nelle comunicazioni si riunirà lunedì per valutare, ai fini della par condicio, le interviste rilasciate ieri dal presidente del Consiglio alle edizioni serali di Tg1, Tg2 e dei tre Tg di Mediaset. E' quanto ha dichiarato il presidente dell'Agcom, Corrado Calabro ai giornalisti a margine del presidio organizzato dal Pd per protestare contro la presenza di Silvio Berlusconi in tv.

RICHIESTI CHIARIMENTI - «Gli uffici stanno lavorando e monitorano ora per ora le situazione», ha affermato Calabrò, aggiungendo che «sono già state inviate due lettere a Rai e Mediaset, nelle quali si chiedono chiarimenti. Tempo 24 ore per avere le controdeduzioni delle due emittenti, e lunedì si riunirà la Commissione servizi e prodotti che è l'organo collegiale che ha la competenza in materia».
Alla domanda se c'è l'eventualità di sanzioni nei confronti di Rai e Mediaset, Calabrò ha risposto: «Non anticipo mai decisione collegiali. Posso solo dire che è sabato, gli uffici dell'Agcom sono qui al lavoro e stanno, e raccoglieranno tutti gli elementi utili per le eventuali deliberazioni del caso».
Della Commissione servizi e prodotti fanno parte, oltre a Calabrò, i commissari Michele Lauria, Gianluigi Magri, Antonio Martusciello e Sebastiano Sortino.