28 gennaio 2020
Aggiornato 02:30
Caso Ruby

La giovane marocchina si costituirà parte civile

Nel processo a Berlusconi che inizierà dopodomani

MILANO - Karima el Mahroug, in arte «Ruby», si costituirà parte civile con l'avvocato Paola Boccardi nel processo che inizierà dopodomani e che vede il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, imputato di concussione e prostituzione minorile. Ruby è ritenuta parte offesa dal reato di prostituzione minorile.
Non si costituiranno invece i funzionari della questura e il ministero dell'Interno, persone offese dal reato di concussione, in relazione alla telefonata con cui il premier la notte tra il 27 e il 28 maggio ottenne il rilascio dell'allora minorenne marocchina e l'affidamento al consigliere regionale Nicole Minetti.