31 maggio 2020
Aggiornato 05:00
Rifiuti

Riparati i guasti a Bellolampo, rientrata l'emergenza a Palermo

Amia: «Entro gennaio risolveremo il problema del percolato bandendo una gara per l`affidamento del servizio di rimozione»

PALERMO - L'emergenza rifiuti a Palermo pare essere definitivamente rientrata. Sono stati infatti riparati i guasti che nei giorni scorsi hanno riguardato gli impianti di smaltimento della discarica di Bellolampo, causando rallentamenti nelle operazioni di raccolta e l'accumulo di spazzatura lungo le strade del capoluogo siciliano con il conseguente disagio per i cittadini. Riguardo al problema del percolato in eccesso sedimentato nelle vasche della discarica palermitana, i commissari straordinari dell'Amia, hanno comunicato che «da gennaio ad oggi sono state prelevate e smaltite oltre 102 mila tonnellate di liquido e il trend fa prevedere di toccare entro il 31 dicembre quota 120 mila tonnellate».

PERCOLATO - Un dato di gran lunga superiore a quello registrato nel 2008, quando le tonnellate smaltite furono 60 mila, e nel 2009 con 87mila tonnellate, con un incremento percentuale pari al 40% reso possibile grazie all'impiego medio di 13 cisterne giornaliere. Nei prossimi giorni sarà bandita una gara per l'affidamento del servizio di rimozione di tutto il percolato presente ancora in discarica. A quanti nelle scorse settimane avevano messo in dubbio l'operato della gestione commissariale, infine, i commissari straordinari dell'Amia rispondono sottolineando «che per organizzare reati del genere - scrivono - c'è necessariamente bisogno di una vasta rete di corruzione, dentro e fuori Amia, per eludere i sistemi di controllo adottati. Spetta alle autorità competenti verificare la conferma di questi sospetti o, nel caso contrario, di analizzare il comportamento di chi li muove».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal