24 maggio 2024
Aggiornato 06:30
Giustizia

Lodo Alfano, Napolitano: direzione è giusta

Il presidente di rientro dal viaggio in Cina: bene l'emendamento che ripristina la sospensione automatica. Il Quirinale era preoccupato per possibili voti a maggioranza sulla procedibilità

HONG KONG - A pochi minuti dalla partenza per il ritorno in Italia, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha commentato l'emendamento sul lodo Alfano previsto per la prossima settimana. «Non mi imbarco adesso in una discussione su ciò che trovo a Roma, perchè ho l'abitudine di leggere le carte. So che si parla di un emendamento che sarà presentato solo mercoledì», ha detto il capo dello Stato ai giornalisti.
«Certamente in quella lettera al presidente Vizzini si sollevava il problema della diminuzione del ruolo del capo dello Stato e anche della condizione di disagio in cui avrebbe potuto trovarsi di fronte al Parlamento se fosse stata sottoposta una questione di procedibilità nei suoi confronti con un voto a maggioranza semplice del Parlamento. Dal momento che si parla di eliminare la specie dell'autorizzazione e di tornare alla sospensione automatica prevista dalla legge Alfano che io promulgai, è evidente che va in quella direzione l'emendamento, se ci sarà, quando ci sarà» ha proseguito.